domenica 31 gennaio 2016

Giochi senza frontiere

I "giochi senza frontiere" in Europa non sono più praticabili, i fiumi di affamati provenienti da Africa ed Asia hanno fatto saltare le regole stabilitesi una ventina di anni or sono; gli Stati devono difendere i loro confini, gestire l'afflusso degli affamati, pazienza per viaggiatori turistici e commerciali, pazienza per i costi che cresceranno. Continueranno i "giochi", devono essere continuati, ma con le frontiere, che sono limiti, nella realtà sempre utili. 
Vedremo.

Etichette:

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page