giovedì 1 dicembre 2016

Pannoloni

Sulla solita panchina sita nell'atrio della stazione ferroviaria di Q. abbiamo trovato, nascosto dentro una busta di pannoloni vuota, un articolo scritto dal noto oppositore politico perseguitato dal regime, A.Panebianco, ed abbiamo compreso che stavolta quel prode si occupava delle conseguenze della morte di Fidel Castro in termini di espressione, da parte di molti, di opinioni in merito alla rivoluzione cubana ed agli effetti del socialismo sulla vita degli isolani. Ciò ci ha indotto a infilare di nuovo l'articolo, stampato dal foglio clandestino Corriere della sera, nella busta. Senza leggerlo. Ci siamo chiesti: buttarlo in uno dei bidoni per i rifiuti di cui la stazione di Q. non abbonda, o lasciarlo sulla panchina?
Lo abbiamo lasciato sulla panchina, perché non è giusto privare il pubblico, per lo più ignaro, di un sicuro spasso.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page