giovedì 25 giugno 2015

Porto delle perle

Settanta anni or sono (estate 1945) gli Usa posero fine alla guerra contro il Giappone con il lancio di due bombe atomiche su due città giapponesi. 
Tale mostruosità sterminatoria fu dovuta al timore degli Usa di dover contendere ai nemici isola dopo isola nel Pacifico con perdita di tempo soldi e soldati; fu dovuta anche al desiderio di far paura all'Urss, ed alla voglia di vendicare i danni subiti dall'attacco realizzato al porto delle perle da parte dell'aviazione giapponese. Se non, come scrive S.Romano sul Corriere di oggi, alla curiosità di provare la nuova arma in tempo di guerra. 
Noi siamo certi che lo sterminio di centinaia di migliaia di giapponesi inermi, morti subito oppure nel corso del tempo, non sia abbastanza ricordato né come si dovrebbe. E c'immaginiamo invece quanto ne avrebbero parlato scritto eccetera eccetera se le bombe fossero state lanciate dai sovietici, o dai tedeschi.

Etichette:

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page