mercoledì 2 dicembre 2015

Tre ore al giorno di lettura dei giornali

Ieri 2 dicembre Eugenio Scalfari, in buona forma, ha risposto alle domande di Lilli Gruber in merito alle conseguenze del cambio in corso a Repubblica (esce E. Mauro entra M. Calabresi). Assisteva P. Mieli. Pare che Scalfari non abbia gradito di essere stato informato soltanto a cose fatte da De Benedetti, il padrone del giornale. E che abbia detto "me ne vado". Invece no. Peccato! Pare anche che abbia poi prospettato l'ipotesi di scrivere solo quando avrà qualcosa da comunicare alla platea dei lettori. Ottima decisione! Invece il nuovo direttore, Calabresi, lo avrebbe convinto a continuare con le sue articolesse domenicali, che, a quanto ha detto Scalfari, gli costano tre ore al giorno di lettura dei giornali. Non sappiamo se Scalfari legge anche il suo, di giornale, ma farebbe bene. 

Etichette: , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page