domenica 20 marzo 2016

Cubba

La fine dell'embargo che danneggia da decenni Cuba non è ancora avvenuta e dovrà essere votata là dove Obama non ha la maggioranza, ragione per cui la visita a Cuba del presidente Usa in uscita, che tanto fiato fa sprecare in giro, ha valore platonico. L'embargo vendicativo della superpotenza ha contribuito a strangolare il progetto socialista cubano. E' già un  miracolo che qualche straccio di socialismo sopravviva. Non ci facciano illusioni: entro dieci anni Cuba sarà di nuovo il parco divertimenti che era fino agli anni cinquanta del secolo scorso, puttane, casinò, pardon: libertà e mercato. 

Etichette: , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page