martedì 14 luglio 2015

Chi comanda

L'Iran, strozzato dalle sanzioni, ha accettato di rinunciare per anni a perfezionare il suo armamento atomico, cui ha diritto dal momento che molti altri Paesi a lui vicini e da lui lontani lo hanno - apertamente o di nascosto. Ha accettato di rinunciare alla sua indipendenza, infatti subirà controlli stranieri in merito al suo sviluppo atomico. Le proteste israeliane sono teatro, in realtà agli usurpatori della Palestina va di lusso: loro l'atomica la hanno. 
La Grecia ha ceduto ai ricatti della cosiddetta Troika, e, salvo imprevisti, dovrà rinunciare alla sua indipendenza in fatto di programmi sociali ed economici, e continuerà a sedere a tavola insieme ai grandi e ai piccoli Stati dell'Unione europea, magari in un angolino, quello dei cattivi.
I due casi, l'iraniano e il greco, indicano chi comanda.

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page